ESSERE Tigre

TigreNei giorni scorsi, è stato dato ampio risalto alle iniziative della Roma riguardanti i social network più famosi, anche per il consenso entusiastico creatosi intorno ad esse. E in effetti, la cosa più convincente nella strategia societaria della nuova Roma targata a stelle e strisce è proprio la grande attenzione riservata al versante comunicativo. Il risalto in questione, deriva soprattutto da una storica mancanza del nostro sport più popolare, incapace di rapportarsi al suo pubblico con strategie capaci di colpire dal punto di vista delle emozioni e del senso di appartenenza ad una comunità, con annesso sistema di valori e memoria. Purtroppo, il calcio italiano non eccelle sotto questo punto di vista. Basterebbe guardare i siti delle maggiori società per capire come non si sia compreso appieno il valore di uno strumento come Internet. Siti scialbi, spesso privi di informazioni fondamentali dal punto di vista emozionale (è praticamente impossibile avere dati esaurienti riguardanti il passato, solo per fare un esempio), e, soprattutto, privi di attenzione alla comunità dei propri tifosi. Eppure, questo aspetto è importantissimo per poter fidelizzare il tifoso. Una volta questa fidelizzazione era cercata in maniera spasmodica: chi non ricorda, nella tifoseria giallorosa di una certa età la famosa tesserina Roma Junior Club, che negli anni ’70 consentiva ai bambini sotto una certa età, di accedere allo stadio a prezzi stracciati? E infatti, se si prova ad andare in curva allo Stadio Olimpico e si chiede a chi ha una certa età della tessera in proposito, si avranno approvazioni entusiastiche verso quella iniziativa che suggellò nel migliore dei modi il legame tra la Roma e la città, sulla base della condivisione di un valore come quello della romanità.
La condivisione è lo stesso principio che caratterizza il portale “sonotigre.it”, una nuova piattaforma multimediale che parte dal concetto di condividere il tuo modo di essere tigre e che si propone come obiettivo quello di fungere da punto di riferimento per donne e uomini di tutte le età stanchi di doversi piegare ai compromessi (come stile di vita), facendo nascere una community in grado di accomunare coloro che sono alla ricerca di
informazione non addomesticata ed interessati a raccontare la propria esperienza in qualsiasi campo della vita reale, condividendola con gli utenti registrati. In questo modo, l’essere tigre, si trasforma in un vero stile di vita che a sua volta si riversa in una comunità che vive di fotografie, viaggi, consigli sui locali, ricette di cucina e altro. Il portale in questione, è il primo co-mktg multiplo on line, un portale “3in1”, nel quale si possono individuare tre aree ben distinte e facilmente individuabili: una legata al concorso a premi e collegata ai prodotti di Tigre (formaggini e fettine di puro Emmenthaler Svizzero) e per partecipare al quale basta conservare lo scontrino relativo all’acquisto di una o più confezioni del prodotto, la seconda che prevede vantaggi per chi si registra (sconti e convenzioni indipendenti dall’acquisto di prodotti Tigre), e una terza, quella della community/social, che prevede la presentazione ogni mese di un concorso tematico, il quale fornirà occasione agli utenti di vincere premi per i post più votati dalla comunità.
In definitiva, come non spingersi a consigliare la partecipazione ad una comunità che vuole condividere qualcosa, a coloro che vengono su questo spazio per condividere la loro idea di calcio?

ESSERE Tigreultima modifica: 2011-11-11T16:34:00+01:00da monthy10
Reposta per primo quest’articolo