Albert Gudmunsson

Scopre il pallone grazie ad uno zio, il quale di ritorno da uno dei tanti viaggi compiuti in qualità di marinaio, si presenta alla porta della casa della nonna, dove vive con undici fratelli, dopo la morte del padre, con un involucro che assomiglia vagamente alla sfera rotonda. Lui, si innamora pazzamente di questo attrezzo e comincia ad addestrarsi per … Continua a leggere