Arrigo Fibbi

Inizia la carriera nel Milan, facendo la solita trafila delle minori. Nei primi anni, sembra avere una marcia in più rispetto ai compagni, tanto da impressionare una volta affacciatosi alla prima squadra. Quando prende la palla, sulla fascia di pertinenza, travolge tutto e tutti. Mario Zappa, sulla “Domenica Sportiva” del 1934, lo presenta in questo modo: “…forse mi sbaglierò, ma … Continua a leggere