Luigi Perversi

Con un cognome simile, non c’è da stupirsi che faccia paura agli attaccanti. E non si tratta solo di una questione nominale. Il suo gioco, infatti, si distingue per una irruenza terrificante che lo porta spesso ad esagerare: se non prende il pallone, per l’avversario si presentano seri problemi di incolumità. Con Bonizzoni forma una grande coppia di terzini, nella … Continua a leggere